Sindacati: Trasporto deve rimanere pubblico, presidio domani in campidoglio insieme alle categorie dei trasporti.

Roma 24 febbraio 2021 – (Agenzia Nova) – “La Cgil di Roma e del Lazio, la Cisl di Roma Capitale Rieti e la Uil del Lazio, insieme alle rispettive categorie dei trasporti e ai lavoratori, manifesteranno domani, a partire dalle ore 15, in piazza del Campidoglio per vigilare affinché la promessa di non privatizzare Atac sia mantenuta e il trasporto locale resti pubblico nonché per chiedere investimenti e scelte coraggiose che guardino al futuro della mobilità a Roma”. Così, in una nota, le organizzazioni sindacali. “Domani – continuano – l’assemblea capitolina sarà costretta da una decisione del Tar a proclamare il risultato di un referendum andato quasi deserto, referendum con cui si intendeva ancora una volta far credere che la privatizzazione di un servizio essenziale fosse la soluzione di tutti i mali”.

“Oltre a ribadire la necessità che una tra le più grandi aziende di trasporto d’Italia resti pubblica e unica, chiediamo che Atac sia messa nelle condizioni di operare con la dovuta efficienza, di migliorare il servizio, di trasportare i cittadini in modo confortevole e sicuro in particolare in questo periodo di pandemia, di garantire buona occupazione – aggiungono i sindacati -. Per questo chiediamo anche investimenti sulla mobilità facendo particolare attenzione alla necessaria transizione ecologica che deve essere praticata per salvaguardare l’ambiente, passando per il rinnovo del parco degli automezzi e per il maggior utilizzo dei mezzi pubblici di trasporto. Gli investimenti sono necessari da molti anni e oggi potrebbero essere alla portata di Atac meglio che in passato grazie al piano di finanziamenti previsto dall’Ue per contrastare gli effetti della pandemia in un’ottica sostenibile. Domani chiederemo alla sindaca Raggi di mantenere una promessa e allo stesso tempo di fare il bene della città difendendo e rilanciando il trasporto pubblico locale”, concludono.