ROMA. TOR BELLA MONACA, CISL: SEGNALE IMPORTANTE PER TERRITORIO

(DIRE) Roma, 17 settembre. – “Ripristino della legalità in un quartiere difficile come Tor Bella Monaca. Riassegnazione di appartamenti occupati ad aventi diritto. Grazie ad un blitz delle forze dell’ordine e della polizia municipale della Capitale, in supporto a responsabili dell’Ater, questa mattina sono state sgomberate alcune case popolari occupate illegalmente su input del Prefetto Piantedosi. A tutti i protagonisti di questa importante azione sul nostro territorio va il nostro ringraziamento perché è un intervento non solo simbolico ma concreto per ristabilire, anche nelle periferie, il rispetto della legalità nell’assegnazione delle case popolari. Sappiamo bene che parliamo di una goccia nel mare, la fame di case è enorme e in drammatico aumento anche a causa della crisi economica innescata dalla pandemia, ma è vitale dare il segnale che un’altra Roma, quella della legalità e del rispetto delle regole, della presenza delle forze dell’ordine sul territorio, c’è e non arretra. Allo stesso tempo ci auguriamo che la difficoltà dell’abitare non sia affrontata esclusivamente in un’ottica legalitaria ma che, a fianco della legalità, ci siano risposte adeguate, quelle risposte che da troppo tempo latitano. L’abusivismo si combatte soprattutto in un’ottica di prevenzione con politiche abitative che diano risposte certe: diversamente diventa tutto più complicato e doloroso”. Così, in una nota, Carlo Costantini e Paolo Rigucci, rispettivamente segretari generali della Cisl Roma Capitale Rieti e del Sicet Cisl Roma.