Roma: sindacati, ieri incontro con prefetto su salute e sicurezza lavoro

Roma, 06 maggio 2022 – (Agenzia Nova) – “Si è tenuto ieri sera un incontro con il Prefetto di Roma Matteo Piantedosi sul tema della salute e della sicurezza sul lavoro, nel corso del quale abbiamo chiesto provvedimenti urgenti e illustrato gli ultimi dati che certificano l’emergenza”. Così in una nota la Cgil di Roma e del Lazio, la Cisl di Roma Capitale Rieti e la Uil del Lazio. “Nel primo trimestre (dati Inail) – continua la nota – le denunce di infortunio sul lavoro a Roma sono aumentate del 78 per cento rispetto all’anno precedente: 11.837 nel 2022 invece delle 6.651 del primo trimestre del 2021. Ciò dimostra, come denunciamo da tempo, che alla ripresa delle attività lavorative abbia corrisposto una ripresa dell’esposizione al rischio dei lavoratori a causa degli scarsi investimenti in sicurezza. La rinascita del Paese non può essere pagata a caro prezzo dai lavoratori e della lavoratrici. In particolare, supportati dai sindacati di categoria Fillea, Filca e Feneal, abbiamo sottolineato la fase estremamente critica del settore edile che ha visto solo a Roma più di 200 vittime negli ultimi vent’anni”.

“Il prefetto Piantedosi, attraverso una collaborazione già in atto con gli enti preposti, – precisa la nota – ha annunciato un’intensificazione delle ispezioni e della vigilanza, non escludendo di sostenere tale azione anche facendo ricorso alle forze di polizia giudiziaria al fine di assicurare il pieno rispetto della normativa del decreto 81 su salute e sicurezza. Ha confermato inoltre una nuova convocazione delle parti sociali per il prossimo 10 maggio, dedicata proprio alle criticità del settore edile. Già da tempo avevamo proposto un percorso per la definizione di un protocollo per la legalità e la sicurezza nel settore delle costruzioni, anche a fronte di una complessiva ripresa del settore su Roma, resa però critica sul versante della sicurezza a causa della corsa al bonus 110 per cento. Roma sarà teatro di importanti investimenti, tra cui i progetti del Pnrr e il prossimo Giubileo, e in questo contesto è necessario che le opere di cantierizzazione siano effettuate in piena sicurezza. Alla conclusione dell’incontro il Prefetto si è impegnato ad accelerare il confronto in atto per garantire nuovi strumenti di tutela del lavoro in questo decisivo settore per l’economia della Capitale e dell’intero paese”.