ROMA. CENTOCELLE, CISL RIETI: BRUTTO SEGNALE DI ESCALATION VIOLENZA

(DIRE) Roma, 25 giugno 2020 – “Il raid di ieri sera a Centocelle perpetrato all’interno di una pizzeria ci allarma ed e’ un bruttissimo segnale. Perche’ se e’ vero che da oltre un anno questo quartiere e’ entrato nel mirino della criminalita’ organizzata, ieri siamo passati dai danni alle attivita’ produttive, con incendi ai locali di negozi e attivita’, all’aggressione fisica alle persone, tra cui anche ignari clienti. E’ certo che i residenti, i commercianti, l’intero quartiere non devono essere lasciati soli in balia di una violenza intollerabile. Ora che, con grande fatica, la citta’ sta iniziando a rialzarsi dal lockdown imposto dalla crisi sanitaria, l’ultima cosa che serve ai cittadini e alle imprese oneste e’ la furia violenta del crimine che mina la fiducia nelle istituzioni. Cosa c’e’ dietro, tocchera’ alla magistratura inquirente stabilirlo ma la risposta delle istituzioni deve essere all’altezza di quella che sta diventando una vera e propria sfida contro la legalita'”. Cosi’, in una nota, la Cisl di Roma Capitale Rieti.