Poste, CISL: a Roma e provincia prossimi al collasso

(OMNIROMA) Roma, 02 Agosto 2016 – “Del piano industriale, approvato il 15 dicembre dal cda di poste per il 2015-2020 che prevedeva 3 miliardi di investimenti in infrastrutture e piattaforme digitali per l’innovazione dell’offerta, di cui 500 milioni per la riqualificazione e la sicurezza degli uffici postali, non c’è più traccia. Infatti le parole dell’AD di poste alla Commissione Lavori Pubblici del Senato, descrivono un’Azienda ed un Piano Industriale a noi sconosciuti. Anche le dichiarazioni del Ministro Padoan, secondo le quali ‘la privatizzazione di Poste ne ha migliorato l’efficienza e aumentato gli investimenti’, sono preoccupanti. Ma di quale privatizzazione stiamo parlando? La capillarità della rete degli uffici postali resiste, solo in parte, per la ferma opposizione delle Organizzazioni Sindacali, dei Sindaci e dei Tar che hanno sonoramente bocciato e contrastato il programma di chiusura di centinaia di uffici nelle aree rurali del Paese. Il recapito a giorni alterni è in crisi, gli investimenti in tecnologia per il settore postale sono annunciati da mesi ma non si riesce a mettere insieme una piattaforma in comune tra le diverse reti logistiche. La rete di Roma e provincia e Rieti di Poste Italiane è ormai prossima al collasso, dopo due anni di gestione incapace e malferma. In mancanza di risposte concrete alle richieste unitarie del Sindacato, a settembre faremo partire una mobilitazione senza precedenti in grado di aprire un confronto pubblico sul tema delle privatizzazioni, sul futuro dei nostri lavoratori e delle nostre lavoratrici, sulla partecipazione dei lavoratori al governo dell’Azienda, tema lasciato cadere in tutta fretta da parte di Poste Italiane, per dire no alla privatizzazione e per un vero rilancio dei servizi da offrire ai cittadini. Per questo abbiamo bisogno della convinta partecipazione della CISL di Roma Capitale Rieti e delle federazioni di categoria per difendere e sostenere i lavoratori e le lavoratrici di Poste contro i nemici di sempre”. Lo comunicano in una nota, CISL Roma Capitale Rieti – SLP CISL Poste Roma Capitale Rieti.