MUNICIPIO II. CGIL CISL E UIL: ATTIVATI TAVOLI CONCERTAZIONE SOCIALE PREVISTI DAL PROTOCOLLO

MUNICIPIO II. SINDACATI: ATTIVATI TAVOLI CONCERTAZIONE SOCIALE 

(DIRE) Roma, 23 Febbraio 2017. – “Il Municipio II di Roma attiva i tavoli di concertazione con Cgil, Cisl e Uil previsti dal protocollo del 18 marzo 2015 che condivide obiettivi e percorsi comuni e considera le politiche sociali una risorsa per lo sviluppo occupazionale. Il Protocollo stabilisce un insieme di regole, strumenti di condivisione, per affrontare le tematiche connesse ai servizi sociali, all’integrazione socio-sanitaria e al lavoro nel welfare. In questo modo il Municipio e le organizzazioni sindacali affrontano due tematiche urgenti e indifferibili, il problema degli anziani, su cui si svolgera’ il 28 febbraio un primo incontro, e il problema delle comunita’ dei migranti”. Cosi’ in una nota Luigi Cocumazzo, segretario generale della Camera del Lavoro Cgil Rieti Roma Eva, Paolo Terrinoni, segretario generale della Cisl di Roma Capitale e Rieti, e Alberto Civica, segretario generale della Uil di Roma e Lazio, che ritengono “positivo sia il metodo ma anche la necessita’ di iniziare da subito i tavoli per i progetti del piano sociale. Auspichiamo che lo stesso risultato possa essere conseguito anche su tutti gli altri municipi e sul Comune di Roma. I problemi dell’aumento della disoccupazione, delle crescita delle disuguaglianze e delle poverta’, i bisogni delle fasce sociali piu’ deboli (anziani, disabili, minori), richiedono la necessita’ di un confronto costruttivo, di una adeguata progettazione e un lavoro comune sempre piu’ urgente e necessario”.

MUNICIPIO II, SINDACATI: ATTIVATI TAVOLI CONCERTAZIONE SU POLITICHE SOCIALI 

(OMNIROMA) Roma, 23 Febbraio 2017 – “Il Municipio II di Roma attiva i tavoli di concertazione con CGIL-CISL-UIL previsti dal protocollo del 18 marzo 2015 che condivide obiettivi e percorsi comuni e considera le politiche sociali una risorsa per lo sviluppo occupazionale. Il Protocollo stabilisce un insieme di regole, strumenti di condivisone, per affrontare le tematiche connesse ai servizi sociali, all’integrazione socio-sanitaria e al lavoro nel welfare. In questo modo il Municipio e le OO.SS. affrontano due tematiche urgenti e indifferibili, il problema degli anziani, su cui si svolgerà il 28 febbraio un primo incontro, e il problema delle comunità dei migranti”. Così in una nota Luigi Cocumazzo, Segretario Generale della Camera del Lavoro CGIL Rieti Roma EVA, Paolo Terrinoni, Segretario Generale della CISL di Roma Capitale e Rieti, Alberto Civica, Segretario Generale della UIL di Roma e Lazio, che “ritengono positivo sia il metodo ma anche la necessità di iniziare da subito i tavoli per i progetti del piano sociale. Auspichiamo che lo stesso risultato possa essere conseguito anche su tutti gli altri municipi e sul Comune di Roma. I problemi dell’aumento della disoccupazione, delle crescita delle disuguaglianze e delle povertà, i bisogni delle fasce sociali più deboli (anziani, disabili, minori), richiedono la necessità di un confronto costruttivo, di una adeguata progettazione e un lavoro comune sempre più urgente e necessario”.