Lavoro: sindacati Roma, sostegno a lavoratori Leonardo contro chiusura

Roma, 05 aprile 2022 – (Agenzia Nova) “La Cgil regionale e del territorio, la Cisl di Roma Capitale Rieti e la Uil del Lazio sostengono la lotta e le proposte di tutte le lavoratrici e i lavoratori contro la chiusura del sito produttivo di Leonardo SpA di Pomezia per ribadire la centralità delle produzioni industriali, mettere al centro il valore del lavoro e la responsabilità sociale delle imprese verso i territori che ospitano i siti produttivi, soprattutto se a maggioranza azionaria pubblica”. Così in una nota le organizzazioni sindacali. “Le ragioni aziendali portate al tavolo – continua la nota – risultano deboli e dietro il concetto di ottimizzazione mascherano in realtà processi di riduzione dei costi in particolare degli appalti”.

“L’uscita di Leonardo SpA dal territorio di Pomezia, inoltre, frenerà le possibilità di ripresa dell’area riducendo la presenza di aziende qualificate e i livelli occupazionali per le centinaia di dipendenti dell’indotto, dei fornitori e delle aziende che si occupano di ristorazione, pulimento, manutenzione. La decisione di chiudere lo stabilimento di Pomezia, inoltre, impatterà negativamente sulla struttura industriale del territorio già duramente provata da 10 anni di continua deindustrializzazione e che vede oggi ben oltre 10 medie e grandi imprese alle prese con serie crisi aziendali. Ricadute negative si avranno anche sulla struttura commerciale di Pomezia riducendo il reddito disponibile dell’area. Una scelta, quella di Leonardo SpA, in aperta contraddizione con tutte le priorità trasversali del Pnrr che dimostra quanto il sistema industriale italiano continui a sottrarsi alle responsabilità sociali e alle dinamiche positive per il sistema Paese”, continua la nota.

“Per queste ragioni confermiamo il nostro sostegno alla lotta delle lavoratrici e dei lavoratori dell’impianto e al proseguimento del confronto. Sollecitiamo tutte le istituzioni locali a impegnarsi nella ricerca di soluzioni idonee per salvaguardare la presenza di Leonardo SpA sul territorio di Pomezia, a partire dall’incontro regionale in programma a breve. L’obiettivo comune deve essere la conferma degli investimenti a salvaguardia di occupazione salario e diritti, per convincere Leonardo SpA a investire davvero sulle lavoratrici e sui lavoratori e sulla responsabilità sociale verso il territorio di Pomezia”, concludono i sindacati.