Lavoro: Costantini (Cisl Roma), ancora morti, le parole non servono più ma occorre sicurezza

Roma, 18 luglio 2022 – (Agenzia Nova) – “Ennesima tragedia a Roma. Un operaio di una falegnameria muore schiacciato da lastre di legno. Nonostante gli appelli alla sicurezza nei luoghi di lavoro, la strage non si ferma. Adesso ci saranno le condoglianze da parte delle istituzioni e gli appelli affinché non succeda più”. Così in una nota il segretario generale della Cisl di Roma capitale Rieti, Carlo Costantini. “Oggi siamo ad un punto di non ritorno. Gli appelli non bastano più e bisogna passare dalle parole di dolore ai fatti. E i fatti sono una maggiore sicurezza e vigililanza e corsi di formazione per informare il lavoratore e indicargli la strada da seguire”, conclude Costantini.