Lavoro: Cisl Roma Rieti, lanciamo sondaggio per mettere a fuoco effetti devastanti della pandemia


Roma, 17 giugno 2021 (Agenzia Nova)- “La pandemia ha impattato frontalmente le categorie più fragili del mondo del lavoro, e quindi donne e giovani, strutturalmente più esposti perché inseriti nei settori colpiti dalle chiusure e con contratti più deboli e precari. Sul lungo periodo, anche chi ha mantenuto il lavoro ha sperimentato uno scivolamento verso il basso delle più elementari tutele contrattuali: in nome del sacrificio sono spesso saltati orari, straordinari, permessi, mentre chi ha lavorato in smartworking ne ha sperimentato il lato oscuro: orari di lavoro sfumati, assenza dei buoni pasto, protezione dagli infortuni pressoché assente e tanto altro”. Così, in una nota, Carlo Costantini, segretario generale Cisl Roma Capitale Rieti.

“Per questo vogliamo capire come si è evoluto il lavoro e le tutele contrattuali, e per farlo abbiamo pensato di chiedere ai diretti interessati tramite il sondaggio ‘Il lavoro ai tempi del Covid: franati diritti e occupazione per donne e giovani’ da noi realizzato e aperto alla partecipazione di giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni e alle donne (senza limiti d’età) con l’obiettivo di avere una panoramica su un disagio strutturale che la pandemia ha messo in luce in maniera drammatica”, continua il sindacalista nella nota. “Uno strumento in più per il sindacato per capire come il Covid ha impattato sul lavoro e quali tutele, nella quotidianità stravolta della vita ai tempi del Covid, sono state indebolite o sacrificate in nome della pandemia e poter così orientare al meglio la nostra azione sindacale”, conclude Costantini. Il sondaggio sarà online per un mese e raggiungibile all’indirizzo:

https://www.sondaggio-online.com/s/961f871