Farmacap: Costantini (Cisl), aspettiamo proposte serie e non palle in tribuna

Roma, 06 maggio 2021 – (Agenzia Nova) – “La situazione di Farmacap è prefallimentare. Dopo anni di inerzia da parte del Comune di Roma che hanno determinato un accumulo di problematiche e di debiti, oggi arriva -sembrerebbe- la soluzione da parte dell’assessore al Bilancio Gianni Lemmetti, ovvero, una ‘fusione per incorporazione’ con la partecipata Zètema che, notoriamente, si occupa di cultura ed eventi”. Lo scrive in una nota Carlo Costantini, segretario generale della Cisl Roma Capitale Rieti. “Detto ciò qualche domanda sorge spontanea. Che attinenza hanno le farmacie con i tesori artistici e culturali di Roma? Nessuna. E perché aziende sane come Zètema dovrebbero essere tirate dentro il calderone delle partecipate in agonia? A tale proposito, ci piacerebbe anche conoscere la posizione dell’Assessora alla Persona Veronica Mammì che, tra le svariate deleghe, ha anche quella alla definizione e verifica degli indirizzi gestionali dell’Azienda speciale Farmacap”.

“Non sarebbe più logico, invece, preoccuparsi di rimettere a posti i conti e risolvere le problematiche in essere visto che Farmacap agisce in un settore, come quello farmaceutico, che notoriamente produce forti utili e non conosce crisi? Tanto più in un momento come quello che stiamo vivendo dove proprio le farmacie potrebbero rivelarsi strumenti ulteriori per il contrasto della pandemia tramite le somministrazioni dei vaccini. Per risolvere l’annosa vertenza Farmacap servono proposte serie e coraggio nell’assumere decisioni. Buttare la palla in tribuna per vedere l’effetto che fa è un esercizio che non porta a nulla”, conclude il segretario Costantini.