Notizie

CGIL CISL UIL, SABATO MOBILITAZIONE PER LAVORO PENSIONI E SANITÀ

giovedì 12 ottobre 2017/Categorie: Ultime Notizie

(OMNIROMA) Roma, 12 Ottobre 2017 - "Cambiare le pensioni. Dare lavoro ai giovani. Difendere l'occupazione e garantire a tutti una sanità efficiente". Queste - riferisce una nota - le motivazioni della mobilitazione nazionale indetta da Cgil Cisl e Uil per sabato 14 ottobre davanti alle Prefetture di tutta Italia. A Roma l'appuntamento è alle 9.30 in piazza Santi Apostoli dove i confederali regionali daranno il via a una mattinata no stop di impegno e mobilitazione per sensibilizzare il Governo e le istituzioni locali sulle proposte del sindacato per risolvere la situazione di crisi e di stallo attuale. "Il lavoro ai giovani è un diritto irrinunciabile, così come è irrinunciabile la tutela dei lavoratori e dei pensionati su cui gravano ancora i tagli imposti dalla legge Monti-Fornero che ha spostato in avanti il traguardo pensionistico - commentano il segretario generale di Cgil Roma e Lazio, Michele Azzola, il responsabile della Cisl di Roma Capitale e Rieti, Paolo Terrinoni e il segretario generale della Uil di Roma e del Lazio, Alberto Civica -  Apprezziamo il primo accordo fatto col Governo, ma serve una seconda fase di confronto che dia risposte ai giovani, al lavoro delle donne e che riveda l'età pensionabile che oggi supera i livelli degli altri Paesi europei. La nostra città in particolare sta da anni in condizioni disastrose da cui bisogna obbligatoriamente uscirne. Ben vengano tavoli e confronti, ma devono produrre risultati concreti. Basta parole. I cittadini sono esausti, continuano a pagare sulla propria pelle le negligenze e le incompetenze della classe politica, senza poter usufruire nemmeno dei servizi essenziali. Servono maggiore attenzione e maggiori risorse per un welfare sempre più ridotto al lumicino, così come sono necessarie più risorse per gli ammortizzatori sociali e benefici fiscali per assumere i giovani. Bisogna recuperare i soldi dell'evasione e della corruzione che solo a Roma e provincia producono oltre 19 miliardi di euro di sommerso".

Effettua il login o registrati per lasciare un commento.