Notizie

SOCIALE: CGIL, CISL, UIL, SIGLATO PROTOCOLLO CON MUNICIPIO ROMA III

mercoledì 20 febbraio 2019/Categorie: Ultime Notizie

Roma, 20 febbraio 2019 - (Agenzia Nova) - "Cgil, Cisl e Uil confederali hanno sottoscritto il 19 febbraio un importante accordo con il Municipio III presso la sede municipale di piazza Sempione, alla presenza del Presidente del Municipio, Giovanni Caudo, dell'Assessore ai Servizi Sociali, Maria Concetta Romano, e dell'Assessore alla Scuola e alle Pari Opportunità, Claudia Pratelli". Così in una nota la Cgil Roma est Valle dell'Aniene, Cisl Roma Capitale Rieti, Uil Lazio. 
"L'accordo prevede il confronto su tutte le materie del governo del territorio, sia quelle di diretta competenza del Municipio che quelle condivise con altre istituzioni, in particolare la Giunta Capitolina - si legge nel comunicato sindacale - Il Municipio III si caratterizza come un territorio dalla estensione paragonabile alla città di Firenze, con 204.514 abitanti, e un'alta incidenza di ultra-sessantacinquenni, pari al 26%. L'intesa condivide alcune valutazioni sulle criticità presenti nel territorio e sulla necessità del completamento delle riforme istituzionali e del processo di decentramento di risorse, strumenti amministrativi e decisionali al Municipio. Nel corso dell'incontro si è definito un percorso di priorità, da sviluppare in confronti bilaterali specifici: bilancio, politiche sociali, abitative e integrazione socio-sanitaria, lavoro, ambiente e rifiuti, anche a seguito delle note vicende del Tmb, sicurezza e politiche di genere. In particolare le organizzazioni sindacali e il Municipio hanno condiviso un programma per la riorganizzazione dei servizi socio-sanitari, da realizzare con Comune, Regione, Asl Roma 1 e Distretto, che prevede la realizzazione della Casa della Salute, a via Lampedusa, un Polo geriatrico per le patologie delle persone anziane, presso l'ex scuola Parini, e un Polo in via Gerolamo Rovetta, aperto al territorio e alle sue associazioni, per le donne e i giovani. Sui problemi del lavoro si è sottolineato il percorso attivato con l'Ater per il recupero e utilizzo di locali per l'avvio di laboratori artigianali, start-up e esperienze di co-working e la valorizzazione del comprensorio lungo l'asse della Salaria a vocazione produttiva e industriale. Infine, è stato posta all'attenzione l'importanza della qualità dei servizi educativi per l'infanzia e la problematica della carenza di personale docente di ruolo e supplente".

Effettua il login o registrati per lasciare un commento.