Notizie

TIBURTINA: UNINDUSTRIA-SINDACATI, QUADRANTE STRATEGICO PER NUOVA POLITICA INDUSTRIALE ROMA

TIBURTINA: UNINDUSTRIA-SINDACATI, QUADRANTE STRATEGICO PER NUOVA POLITICA INDUSTRIALE ROMA

mercoledì 20 febbraio 2019/Categorie: Prima Pagina

Roma, 20 febbraio 2019 - (Agenzia Nova) - "Il presidente di Unindustria, Filippo Tortoriello, e i segretari generali Cgil di Roma e del Lazio, Cisl Roma Capitale e Rieti e Uil Lazio, Michele Azzola, Luca Bozzi e Alberto Civica, hanno siglato questa mattina presso la sede di Unindustria a Roma un Protocollo d’Intesa per la costituzione del 'Comitato per la valorizzazione dell’area industriale della Tiburtina'. Tale Comitato avrà il compito di monitorare costantemente l’area della Tiburtina, che rappresenta una delle zone industriali più importanti non solo per Roma, ma per tutto il Lazio e più in generale per il Paese. Il quadrante industriale infatti vede una fortissima concentrazione di industrie nazionali ed internazionali con un alto contenuto di tecnologia e innovazione, che danno occupazione a più di 20.000 dipendenti". Così in una nota di Unindustria e sindacati. "Il settore produttivo dell’area, tuttavia - si legge ancora -, oggi vive una situazione di forte disagio che si protrae da troppi anni e che ne mina alla base la competitività delle aziende presenti. I principali problemi da affrontare immediatamente riguardano il dissesto idrogeologico, l’incompiuta pianificazione urbanistica, la difficoltà di accessibilità al territorio e la mancanza di opere di urbanizzazione e arredo urbano. Nonostante questo, il territorio continua a rivestire un ruolo fondamentale nello sviluppo dell’economia della Capitale e ad essere un importante attrattore per gli investimenti. Un segnale positivo risiede nell’investimento annunciato recentemente da Aruba, società multinazionale leader di mercato in Italia per hosting, cloud e server dedicati, che ha scelto di realizzare un importante insediamento nel polo tecnologico Tiburtino, con un investimento che prevede l’assunzione di oltre 200 persone. Occorre però una forte azione da parte delle Istituzioni in modo particolare dal Comune di Roma, dalla Regione Lazio e dal Governo, per dare delle certezze a tutte quelle imprese che intendono stabilirsi nel quadrante Tiburtino, supportare l’operatività delle aziende esistenti ed agevolare gli spostamenti casa lavoro delle migliaia e migliaia di lavoratori che ogni giorno frequentano l’area. Per tale motivo - conclude la nota -, Unindustria e le organizzazioni sindacali con questo Protocollo d’Intesa e con la costituzione del comitato permanente, vogliono ribadire la necessità che l’area della Tiburtina sia al centro di una vera e propria e mirata azione di politica industriale volta a migliorare le condizioni di accessibilità e la sicurezza degli spostamenti casa lavoro, riqualificare l’area dal punto di vista anche urbanistico e terminare gli interventi infrastrutturali intrapresi, tra cui il raddoppio della Tiburtina, la cui fine dei lavori è attesa ormai da più di dieci anni".

Effettua il login o registrati per lasciare un commento.