Notizie

LAVORO. FEMCA - CISL ROMA CAPITALE RIETI: ACCORDO CON DA MERCK, ASSUNTE 3 DONNE CON SCLEROSI

giovedì 1 marzo 2018/Categorie: Ultime Notizie

(DIRE) Roma, 1 Marzo 2018. - "La Femca Cisl di Roma Capitale e Rieti e le altre sigle sindacali di categoria, unitamente alla DA Merck Serono, Unindustria Roma, l'Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM) e la Fondazione ASPHI Onlus, hanno sottoscritto il primo accordo di partenariato territoriale che coinvolge le parti sociali, volto all'inclusione lavorativa competente, di persone con sclerosi multipla, che saranno inserite presso la sede Merck Serono di Roma Casilina". Cosi' in una nota dichiarano Giuseppe Mandato e Ada Paletta, rispettivamente Segretario Generale e Segretario Generale Aggiunto della FEMCA - CISL di Roma Capitale Rieti. "L'accordo di partenariato ha lo scopo di promuovere il benessere lavorativo delle persone con disabilita'; promuovere una cultura d'inclusione che faciliti l'inserimento e la valorizzazione di lavoratori con Sclerosi Multipla e di altre gravi patologie neurodegenerativee promuovere la creazione di un sistema a rete utile alla diffusione di iniziative virtuose. La Da Merck Serono pertanto- continua la nota- con la firma del protocollo, inserira' in azienda tre giovani donne affette da sclerosi multipla e con le parti firmatarie dello stesso, si impegnera' a identificare tutti gli accomodamenti ragionevoli necessari ed utili alle lavoratrici". (Segue)

 

(DIRE) Roma, 1 Marzo 2018. - "Ulteriore elemento qualificante l'accordo- prosegue il comunicato- e' l'impegno a monitorare l'andamento del progetto aziendale anche al fine di creare un sistema a rete di buone pratiche nel campo dell'inclusione e della valorizzazione delle lavoratrici e dei lavoratori con disabilita', utile a chiunque voglia percorrere strade virtuose come quella avviata in Merck Serono. A questo scopo, i risultati del monitoraggio del progetto aziendale saranno trasmessi all''Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilita''". "Esprimiamo grande soddisfazione per l'accordo che mette al centro la persona. L'intesa e' il frutto di un lavoro iniziato quasi un anno fa e grazie al quale le persone con disabilita' potranno trovare nel lavoro la loro realizzazione, con l'obiettivo di una reale inclusione. Inoltre ci auguriamo che l'accordo di partenariato sia il primo di una lunga serie di accordi che facilitino l'inclusione lavorativa delle persone con disabilita'. Sara' necessario mettere a sistema le competenze e la ricerca, iniziando proprio dall'esperienza che si fara' in azienda- concludono- sul tema della disabilita' ed in particolare sulla sclerosi multipla"

 

Effettua il login o registrati per lasciare un commento.